DIAGNOSI ENERGETICHE

Diagnosi energetica

Obbligatoria per i soggetti energivori, con l’obbligo anche di monitorare tutti i consumi in maniera diretta.
La diagnosi fornirebbe dei vantaggi positivi sia in termini di riduzione della spesa per la richiesta di titoli di efficienza energetica sia in termini di apertura alla possibilità di ottenimento dei bandi europei, obbligatoria per la maggior parte di essi. Nel caso in cui, si decida di presentare Bandi POR FESR, la diagnosi verrà finanziata a fondo perduto.
Si tratta di prendere conoscenza dei consumi dei siti produttivi e delle analisi degli utilizzi, la diagnosi energetica può portare degli spunti significativi su nuovi interventi di efficienza energetica.
Questa attività sarà necessaria anche per DGMenergy, per poter redigere contratti di EPC presso i nostri clienti.

Lasciaci un tuo riferimento,
ti contatteremo a breve!


La diagnosi energetica da noi eseguita per Vostro conto seguirà le seguente norme tecniche di riferimento:

• UNI CEI EN 15900:2010
• UNI CEI/TR 11428:2011
• UNI CEI EN 16247 – 1 “ Diagnosi energetiche requisiti generali ”
• UNI CEI EN 16247 – 2 “ Diagnosi energetiche edifici ”
• UNI CEI EN 16247 – 3 “ Diagnosi energetiche processi ”
• UNI CEI EN 16247 – 4 “ Diagnosi energetiche trasporti ”
• UNI CEI EN 16247 – 2 “ Competenze degli Energy auditor ”

REDE e controllo diagnosi energetica

La stesura della diagnosi verrà effettuata da un Ingegnere energetico, controllata e verificata da un Esperto in Gestione dell’energia UNI CEI 11339 e certificata dall’azienda Dgm energy srl come E.S.Co. UNI CEI 11352.

Obiettivi principali della diagnosi energetica

  • DEFINIRE IL BILANCIO ENERGETICO aziendale ed individuare i possibili recuperi delle energie disperse.
  • INDIVIDUARE APPROPRIATE TECNOLOGIE Energy saving (incremento dell‘efficienza energetica), e valutarne le opportunità tecnico economiche.
  • OTTIMIZZARE L’INTERVENTO MIGLIORATIVO e le modalità di gestione del sistema, ai fini di una riduzione dei costi di gestione.
  • COMFORT E SICUREZZA – Nell’ambito dell’intervento proposto valutare e tener debito conto delle condizioni di comfort e di sicurezza necessarie.
  • MIGLIORARE LA SOSTENIBILITÀ AZIENDALE nella scelta e nell’utilizzo delle fonti energetiche.
  • RIQUALIFICARE (eventualmente) il sistema energetico.
  • MAPPARE i principali consumi energetici aziendali.
  • SENSIBILIZZARE il cliente.

Requisiti generali della diagnosi energetica

  • TRASPARENZA – L’azienda committente della diagnosi energetica deve essere e viene messa a conoscenza circa eventuali conflitti di interesse da parte del responsabile della diagnosi energetica.
  • COMPLETEZZA – Siano definiti il sistema oggetto della diagnosi e gli aspetti energetici connessi (in grado di influenzare in maniera significativa il fabbisogno di vettori energetici e/o utilities in ingresso).
  • TRACCIABILITÀ – Siano acquisiti dati reali in numero e qualità necessari per lo sviluppo della diagnosi energetica e attraverso la disamina del sistema energia in essere vengano formulate le ipotesi attraverso algoritmi o quanto altro utilizzato a supporto dei risultati
    della diagnosi energetica.
  • UTILITÀ – Gli interventi identificati come migliorativi dell’efficienza energetica (valutati sotto il profilo costi/benefici) siano accompagnati da adeguata documentazione.
  • VERIFICABILITÀ – Vengano identificati e forniti gli elementi necessari al committente per verificare l’effettivo conseguimento dei miglioramenti di efficienza risultanti dalla applicazione degli interventi proposti.

Fasi della diagnosi energetica

  1. ATTIVITÀ PRELIMINARI – La prima fase è volta a creare un rapporto conoscitivo e servirà a definire il contratto che regolarizzerà la diagnosi energetica e seguito dell’accettazione dell’offerta economica.
  2. RACCOLTA DATI – Il REDE ispezionerà il vostro sistema energetico ed effettuerà la raccolta dei dati necessari.
  3. MONITORAGGIO –  Questa fase prevede l’ingegnerizzazione ed il montaggio della strumentazione di misura. Questa fase è obbligatoria per soddisfare i requisiti del decreto legislativo 102 per le diagnosi energetiche da presentare nell’anno 2019).
  4. ANALISI DEI DATI – La quarta fase prevede l’analisi dei dati raccolti, la loro valutazione e l’eventuale necessità di integrazioni da effettuare.
  5. REDAZIONE DEL RAPPORTO – Redazione a seguito di tutte le attività svolte in precedenza.
  6. PRESENTAZIONE DEI RISULTATI – Consegna del rapporto, presentazione dei risultati e risposta ad eventuali vostre richieste.

DE MEETING – Incontro finale nel quale il REDE effettuerà l’esposizione dei risultati di diagnosi e terrà un corso di miglioramento dell’efficienza energetica aziendale.

Effettuare le diagnosi energetiche che consentono di verificare con continuità le performance aziendali valutando, con dati effettivi, eventuali interventi di riqualificazione energetica degli impianti.

SEI INTERESSATO ALLE NOSTRE SOLUZIONI ENERGETICHE?

Lasciaci un tuo riferimento, ti contatteremo a breve!


FORMAZIONE MANAGER

BANDI DI FINANZIAMENTO

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato

Inviando il presente modulo dichiaro di aver letto l’informativa sulla privacy e di accettare il trattamento dei dati personali.